The flap of a moth’s wings

Paesaggio in realtà aumentata che ricostruisce le circostanze di un pericoloso equivoco geografico.

The flap of a moth’s wings

Fabrice de Nola, The flap of a moth’s wings, 2014, AR su olio e oro su tela, cm 140 x 200. Fonte: Flickr.

The flap of a moth’s wings (il battito d’ali di una falena) è una veduta di uno dei Laghi Rosa, un gruppo di laghi salati nel Murray-Sunset National Park, un’area semi desertica dello stato del Victoria, in Australia.

Nel dicembre 2012, alcune persone dirette a Mildura, una città situata 70 km più a nord, si sono perse seguendo le indicazioni fornite dall’applicazione Maps del loro iPhone, che dava la posizione di Mildura in un punto remoto del Murray-Sunset, dove le strade sono piste di terra o sabbia, non c’è acqua, a dicembre le temperature arrivano a 45 gradi, e la copertura della rete cellulare è quasi totalmente assente.

Il titolo del quadro fa riferimento al famoso effetto farfalla della teoria del caos, citando però la falena (moth) da cui prese origine il termine informatico bug (un bug è un errore di scrittura software o un difetto di progettazione hardware).

Il quadro si presenta come un dipinto di genere paesaggistico, dal gusto vagamente romantico e ottocentesco. Il cielo d’oro, evocando la pittura sacra medievale europea, qui fa riferimento simbolico alle mitologie cartografiche degli aborigeni australiani, e al ricco immaginario sulla realtà prodotto dalle tecnologie contemporanee.
L’opera è anche un paesaggio di informazioni fruibili in realtà aumentata, e contiene fra l’altro un articolo che ricostruisce le circostanze che portarono all’equivoco sulla posizione geografica di Mildura.

Dalla ricostruzione si può dedurre quanto la vita possa dipendere dai concetti contenuti in una semplice parola, sopratutto quando il linguaggio umano assume un ruolo inconsapevole nella programmazione semantica di un sistema complesso di informazioni.
Questo tema riconduce all’argomento più generale della codificazione culturale della realtà, che si struttura come una forma di vita autonoma prodotta dall’immaginario umano e dalle relazioni tra umani, macchine e sistemi istituzionali.

Come altri dipinti di Fabrice de Nola, questo quadro è un’apologia dell’ecologia dell’informazione, confezionata in un oggetto appartenente al concreto mondo delle cose e che introduce in una sorta di matrix riguardante un frammento dell’architettura dell’informazione di Mildura.

The flap of a moth’s wings è un’opera inedita che fa parte del progetto Mildura Murray Digital Lines, presentato nel 2013 alla Biennale Palimpsest e all’Art Center de La Trobe University, Victoria, Australia.

IMMAGINI E SCHEDA TECNICA

The flap of a moth’s wings, scheda tecnica.



Tranne dove diversamente indicato, il contenuto di questa pagina è distribuito con Licenza CC-BY-NC-SA 4.0

Annunci

Informazioni su Mirage

Mirage è un progetto di Fabrice de Nola e Salvo Cuccia, realizzato in collaborazione con il Riso, Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, ed esposto dal 28 febbraio al 25 aprile 2014 a Palermo, Cappella dell'Incoronazione e Museo Riso.
Questa voce è stata pubblicata in Mirage Flickering, Opere: descrizioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...