Nymphaea

Installazione site specific multimediale riguardante un episodio della vita di Tama Kiyohara.

Fabrice de Nola, Nymphaea (particolare), 2012, olio e acrilico su tela. Fonte: FdN/Flickr.

Nymphaea è un ritratto ideale di Tama Kiyohara, una pittrice giapponese che visse a Palermo tra il 1882 e il 1927, dove era nota anche con i nomi di Eleonora Ragusa e di Otama.

Nel quadro la scena è ambientata nell’Aquarium dell’Orto botanico di Palermo, descritto simbolicamente da alcune ninfee e due nuvole d’oro su uno sfondo ocra. Tama Kiyohara è rappresentata come una geisha (artista dell’intrattenimento tradizionale giapponese), ed è impersonata da Takahiro, una maiko del quartiere Gion Kobu di Kyoto, sul cui obi (cintura tradizionale) è dipinto un codice QR.

Dal codice si accede ad un articolo in cui la giornalista Sawako Iwata riporta e commenta un episodio storico della vita di Tama Kiyohara, avvenuto all’Orto botanico di Palermo, intorno al 1883.
Nell’era di Internet e dei voli intercontinentali a basso costo, Sawako Iwata paragona la propria esperienza di lontananza dal Giappone con quella di Tama Kiyohara, che con la sua lunga permanenza in Sicilia aveva in parte rinunciato alla propria identità di origine.

Veduta dell’installazione Nymphaea nella sala ipostila della Cappella dell’Incoronazione, 2014. Fonte: FdN/Flickr.

L’installazione contiene 3 video, in uno dei quali la chef giapponese Emiko Suga presenta una ricetta di renkon, un piatto preparato con le radici del fior di loto asiatico, argomento centrale dell’episodio riguardante Otama. Infatti, nel 1883, la radice del fior di loto dell’Orto di Palermo ebbe per la pittrice la funzione di uno psicofarmaco, una chiave con cui riaprire momentaneamente, attraverso il senso del gusto, le porte del ricordo della propria identità giapponese.

Nel quadro sono dipinti alcuni esemplari di loto egiziano (Nymphaea marliacea) dell’Orto botanico di Palermo, nel cui Aquarium si trovano diverse varietà di piante della famiglia delle Ninfeacee, tra cui il loto asiatico (Nelumbo nucifera) che interessò Otama.

Il dipinto Nymphaea è stato esposto per la prima volta il 24 novembre 2012, nel Gymnasium dell’Orto botanico di Palermo. Dal 4 al 25 aprile 2014, il Riso, Museo d’Arte contemporanea della Sicilia espone l’opera alla mostra Mirage Flickering.
In questa occasione, il dipinto è installato in un piccolo karesansui, giardino simbolico tradizionale giapponese in pietra e ghiaia, realizzato nella Sala Ipostila della Cappella dell’Incoronazione.

Il suono dell’installazione è stato in parte registrato nel giardino botanico di Palermo. A cadenze regolari la voce della pop star Takahashi Minami riporta sulla Yamanote Sen, la più antica linea metropolitana di superficie di Tokyo, la cui costruzione iniziò nello stesso periodo in cui si svolge la storia di Otama nell’Orto palermitano. La linea Yamanote percorre circolarmente il centro di Tokyo e passa vicino a Shiba, il distretto del quartiere di Minato, dove Tama Kiyohara era nata.
Nell’arco di 65 minuti, la durata del percorso della Yamanote, vengono annunciate tutte le stazioni della linea. Le melodie delle stazioni di Tamachi, Hamamatsucho, Shinbashi e Tokyo, composte da Shioshio Shiozuka per la società ferroviaria JR, sono utilizzate in riferimento al quartiere di Minato e, naturalmente, a Tokyo.

IMMAGINI E SCHEDA TECNICA

Fabrice de Nola, Nymphaea, 2012.

Fabrice de Nola, Nymphaea. Per maggiori informazioni clic o tap sull’immagine.


Nymphaea, scheda tecnica.



Tranne dove diversamente indicato, il contenuto di questa pagina è distribuito con Licenza CC-BY-NC-SA 4.0

Annunci

Informazioni su Mirage

Mirage è un progetto di Fabrice de Nola e Salvo Cuccia, realizzato in collaborazione con il Riso, Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, ed esposto dal 28 febbraio al 25 aprile 2014 a Palermo, Cappella dell'Incoronazione e Museo Riso.
Questa voce è stata pubblicata in Mirage Flickering, Opere: descrizioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...