La Cappella dell’Incoronazione

Spazio espositivo del Riso, Museo d’Arte contemporanea della Sicilia.

Ingresso della Cappella

Ingresso della Cappella

La Cappella di Santa Maria Incoronata, nota come Cappella dell’Incoronazione, è un’architettura arabo-normanna e luogo di culto cristiano, attualmente sconsacrato e nelle disponibilità della Sovrintendenza Regionale dei Beni Culturali e Anbientali della Sicilia.

Dal 2014 è adibita a spazio espositivo del Riso, Museo regionale d’Arte contemporanea della Sicilia.

La Cappella si trova dietro la Cattedrale di Palermo, ed è contigua a Palazzetto Agnello, sede degli uffici di direzione del Museo Riso (mappa).

CENNI STORICI
L’edificio sorge sui resti di una moschea islamica del periodo aglabita (IX secolo), di cui rimangono alcuni elementi nella Loggia cinquecentesca e in una sala ipostila.

La Cappella dell’Incoronazione fu edificata nel XII secolo, durante il regno di Ruggero II di Sicilia, come ampliamento della basilica cristiana intitolata a Santa Maria Incoronata, precedente la costruzione della Cattedrale di Palermo. La cappella era unita alla basilica da un portico. Nel 1186, quando l’Arcivescovo Gualtiero Offamilio fece riedificare la Cattedrale, la cappella venne separata dalla nuova chiesa, ma rimase dedicata a Santa Maria Incoronata.

Secondo alcuni storici, tra il 1130 e il 1409, nella cappella sarebbero stati incoronati tutti i re di Sicilia, compreso Ruggero II, primo re di Sicilia, incoronato nel 1130.

Nel XV secolo, durante il dominio della dinastia aragonese, la cappella venne utilizzata come oratorio e archivio della Fabbriceria del Duomo.

Nel XVI secolo, sotto il dominio spagnolo, fu risistemata la Loggia dell’Incoronazione, caratterizzata da un’ampia balaustra. In quel periodo la Loggia divenne il luogo d’incontro preferito dai nobili di Palermo.
Si dice che dalla Loggia i sovrani appena incoronati ricevevano l’omaggio del popolo, ma è più probabile che ciò avvenisse nel portico esistente prima della costruzione della Loggia.
Nel 1590, sotto la loggia furono sepolte decine di vittime della carestia che in quell’anno colpì Palermo.

Nel maggio 1860, durante l’insurrezione di Palermo, la cappella fu gravemente colpita dai bombardamenti delle truppe borboniche. In seguito ai danneggiamenti, l’edificio fu in parte riedificato. Sulla loggia si affacciava il belvedere del Monastero della Badia Nuova, distrutto dai bombardamenti.

L’ultimo restauro risale al 1990, ad opera della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Palermo.

Via dell'Incoronazione all'ingresso della Cappella. Sulla destra la Cattedrale di Palermo. Foto: Sawako Iwata.

Via dell’Incoronazione all’ingresso della Cappella. Sulla destra la Cattedrale di Palermo. Foto: Sawako Iwata.

Nella prima metà del 2012, nell’ambito delle attività dell’archivio SACS del Museo Riso, la Cappella è stata temporaneamente aperta al pubblico. Nel febbraio 2014 è stata riaperta al pubblico per le mostre Mirage, diventando stabilmente una sede espositiva del Museo Riso.

DESCRIZIONE
La Cappella è costituita da un’unica navata absidata, preceduta da un pronao. Le pareti sono realizzate in semplici conci di tufo squadrati e, in passato, erano arricchite da colonnine angolari secondo stilemi di matrice fatimita. Sulle pareti della cappella si aprono due ordini di finestre ogivali. Un’altra apertura ogivale è nell’abside. Le finestre sul lato orientale sono occluse dalla presenza di Palazzo Agnello.

La navata misura circa 5 x 13 metri. Sotto la navata si trova la Sala Ipostila, risalente al precedente edificio islamico, a cui si accede con una scaletta in ferro, realizzata durante l’ultimo restauro.

Sul lato occidentale della Cappella si trova la Loggia dell’Incoronazione, le cui colonne e capitelli provengono, in parte, dall’edificio islamico.
La loggia segna l’angolo di via dell’Incoronazione con via Matteo Bonello.

IMMAGINI

INDIRIZZO
Cappella dell’Incoronazione, Via dell’Incoronazione, 13, 90134 Palermo, Italia.



Tranne dove diversamente indicato, il contenuto di questo articolo è distribuito con Licenza CC-BY-SA 4.0

Annunci

Informazioni su Mirage

Mirage è un progetto di Fabrice de Nola e Salvo Cuccia, realizzato in collaborazione con il Riso, Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, ed esposto dal 28 febbraio al 25 aprile 2014 a Palermo, Cappella dell'Incoronazione e Museo Riso.
Questa voce è stata pubblicata in Luoghi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La Cappella dell’Incoronazione

  1. Pingback: Carlo e Fabio Ingrassia: i gemelli artisti che lavorano a 4 mani

I commenti sono chiusi.